Anno Paolino: Cattolici, Ortodossi, Anglicani alla tomba degli apostoli

DALLA DIOCESI DI URBINO

A conclusione dell’Anno Paolino il Gruppo Ecumenico dell’Arcidiocesi di Urbino, in comunione con l’intera  Metropolia, ha sentito il bisogno di vivere un momento di grande valore spirituale: un PELLEGRINAGGIO insieme ai nostri fratelli Ortodossi e Anglicani.
Paolo sente il rimprovero di Gesù: ’ Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?…’ (Atti, 9,4)
E’ come se Gesù chiedesse a noi  suoi discepoli…’perché siete così divisi?…’
Nella strada di Damasco Paolo incontra Cristo, e si converte. Nella strada della divisione e della discordia incontriamo lo stesso Gesù che ci invita  a ritrovare l’unità.
Le nostre Chiese si arricchiscono sempre più della presenza di tanti Cristiani che, venuti dai Paesi di osservanza ortodossa, chiedono di vivere la stessa  fede in Cristo nel rispetto dei riti e delle liturgie.
A tal proposito la Diocesi ha concesso, come del resto tante altre Chiese, un luogo di culto…Parrocchia tra le nostre Parrocchie.
Perché non fare insieme un pellegrinaggio? L’anno Paolino è stata l’occasione propizia. P. Victor Ciloci, Sacerdote della Sacra Arcidiocesi Ortodossa in Italia, (Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli) che guida la comunità Ortodossa, ha chiamato i suoi fedeli. Ne sono venuti 18. Abbiamo rivolto l’invito ai cristiani Anglicani  di Sharnbrook (Diocesi di St. Albans) con i quali una parrocchia della Arcidiocesi  (Cristo Lavoratore di Calpino) condivide la storia di un gemellaggio. Ne sono venuti 9. E’ stato rivolto l’invito ai fedeli cattolici e ne sono venuti altri 20. L’Arcivescovo Francesco Marinelli ha condiviso e incoraggiato questa esperienza. L’Opera Romana Pellegrinaggi, con Marina Venturini di Pesaro e Paola De Toma, la Guida dell’ORP di Roma, hanno dato tutto l’appoggio tecnico per una perfetta organizzazione. Dai luoghi della passione di Paolo, (Abbazia delle tre fontane) alla tomba dell’Apostolo Pietro, da S. Giovanni in Laterano alla tomba dell’Apostolo Paolo.
Il filo della preghiera e dell’amicizia ci collega magnificamente. Il sabato con la Liturgia di lode Ortodossa all’Abazia delle Tre Fontane e dei Vespri alla Basilica di S. Paolo Fuori le Mura, la domenica con la messa delle 12. E tutto con la voce e la fede di ciascuno, e tutto con una voglia incredibile di pregare. Niente di straordinario…ma se di questi pellegrinaggi ecumenici ne sono arrivati pochissimi durante l’anno paolino… allora ci siamo sentiti protagonisti di un fatto importante. E così siamo ritornati pieni di ‘letizia ecumenica’, con la speranza di continuare a ritrovare, là dove viviamo, i vari fili della fede che formano il volto di Cristo.
Don Giuseppe Righi
Don Fabio Pierleoni
Carla Pandolfi

GRUPPO DIOCESANO ECUMENICO GIOVANI PESARO

Dall’esuberanza di giovani intraprendenti, nasce nella Diocesi di Pesaro un nuovo gruppo volto ad un servizio di unità dei cristiani. Spinti da forti ed interessanti esperienze ecumeniche, consapevoli di collegare sporadici progetti nelle varie realtà diocesane, siamo pronti ad aiutare chiunque sia già impegnato in questo difficile dialogo e, pronti ad accogliere chiunque sia interessato e senta l’esigenza di intraprendere, almeno una volta, questo arduo cammino. Questo è il nostro progetto. Presentazione progetto ecumenico del Gruppo Diocesano Ecumenico Giovani Pesaro